solidarietà ai precari della scuola – la mozione che andrà in consiglio.

Oggetto: mozione, “solidarietà ai docenti e ai lavoratori ATA precari che rischiano di perdere il lavoro a causa di recenti provvedimenti legislativi”.

PREMESSO:

che il consiglio comunale di Lercara Friddi esprime la propria solidarietà e il proprio sostegno ai docenti e ai lavoratori ATA precari impegnati, in questi giorni, nelle manifestazioni per la cancellazione dei pesanti tagli agli organici, determinati dai recenti provvedimenti legislativi di contenimento della spesa pubblica e di riforma dell’ordinamento scolastico;

CONSIDERATO:

che il consiglio comunale di Lercara Friddi riconosce il legittimo diritto del personale precario alla continuità lavorativa e alla stabilizzazione del proprio rapporto di lavoro, considerato anche che la maggior parte dei docenti e dei lavoratori precari ha accumulato numerosi anni di incarichi a tempo determinato, assolvendo una funzione indispensabile per la scuola pubblica italiana e maturando una notevole esperienza, che non va dispersa;

che i succitati provvedimenti legislativi avranno come effetto un consistente impoverimento del sistema dell’istruzione pubblica italiana, che si troverà a disporre di risorse materiali ed umane sempre più esigue, del tutto insufficienti per espletare con efficacia l’importantissima funzione formativa che è chiamato ad assolvere;

ATTESO:

che gravi saranno, infine, le conseguenze che si determineranno sul piano della stabilità e della qualità delle condizioni di lavoro di tutto il personale impegnato nella gestione di quella che è la pubblica istruzione.

TUTTO CIO’ PREMESSO E CONSIDERATO:

I consiglieri del comunale di Lercara Friddi, come donne e uomini impegnati nella promozione sociale e culturale delle nuove generazioni, come amministratori della cosa pubblica e come cittadini della Repubblica, ritengono doveroso denunziare tali rischi, manifestando pubblicamente il proprio dissenso nei confronti dei citati provvedimenti legislativi, prima che gli stessi dispieghino compiutamente i propri negativi effetti,

IMPEGNA

il presidente dell’assemblea consiliare, l’assessorato competente e il sindaco a comunicare ai presidenti delle due aule parlamentari, alle commissioni competenti e al ministero della pubblica istruzione la deliberazione in oggetto.

       
                                                                                                                                                                  Luciano Marino

solidarietà ai precari della scuola – la mozione che andrà in consiglio.ultima modifica: 2009-09-25T19:56:19+02:00da lucianomarino
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “solidarietà ai precari della scuola – la mozione che andrà in consiglio.

Lascia un commento